FOTOCAMERE  ITALIANE  
1946-1964
ITALIAN  CAMERAS  1946-1964

Ciao a tutti

   Le protagoniste di questo progetto sono le fotocamere prodotte in Italia tra il 1946 ed il 1964.
   Nell'immediato dopoguerra un buon numero di industrie italiane si cimentarono nella fabbricazione di apparecchi fotografici; alcune erano importanti e conosciute, già attive nel settore anche prima della guerra, altre erano piccole, artigianali, assolutamente sconosciute, nate in fretta per raggiungere lo scopo, magari sotto la guida di tecnici che avevano imparato il mestiere lavorando nelle industrie belliche e poi, per ambizione o necessità, si erano messi in proprio.
   I motivi che spinsero ad una tale febbrile attività erano vari e diversi, ogni azienda aveva i propri, unico dato generale era osservare come alla fine della seconda guerra mondiale la situazione drammatica dell'industria tedesca aveva creato un vuoto nel mercato foto-ottico italiano ed europeo.   
   A questa motivazione di ordine commerciale si affiancavano problematiche anche di ordine sociale e politico dal momento che alcune importanti industrie nazionali, che durante la guerra erano impegnate nella fabbricazione di prodotti per uso bellico, a seguito dei trattati di pace si trovarono nella necessità di procedere ad un cambio di produzione da compiere in breve tempo per continuare a mantenere al lavoro le maestranze e non aumentare il disagio sociale già presente tra la popolazione.  
   Ci furono poi piccole e piccolissime aziende nate dalla necessità e dalla passione di singole persone o piccoli gruppi in un momento storico in cui per iniziare una attività artigianale o aprire una piccola fabbrica era sufficiente avere un piccolo locale, una semplice attrezzatura e tanta voglia di fare.  
   Purtroppo questo particolare momento dell'industria fotografica italiana si esaurì in tempi brevi e credo sia interessante analizzare alcuni semplici dati che mostrano quale ne fu l'andamento nel tempo.  
   Nel periodo 1946-1964 le fotocamere presentate furono 171 fabbricate da 30 aziende.
   Nel periodo 1946-1955 le fotocamere presentate furono 121 (pari al 71% del totale); alla fine del 1955 avevano cessato l'attività nel settore 15 aziende (il 50% del totale) e nel 1964 le aziende ancora attive erano solo 2: Bencini e Ferrania. 

   Le tipologie degli apparecchi fotografici prodotti in quel periodo furono le più varie, da quelle più semplici ed economiche a quelle più complesse e costose, microcamere, fotocamere stereo, copie Leica, ecc.; alcune fotocamere presentavano soluzioni interessanti, a volte talmente originali da essere purtroppo praticamente inutilizzabili per fare fotografie. 
   Viste con gli occhi dell'amatore le fotocamere presentate in quel periodo, per la varietà delle tipologie e per l'esiguo numero di pezzi prodotti, rappresentano un “eldorado” in cui trovare “piccoli tesori” in grado di trovare posto nelle più diverse collezioni di apparecchi fotografici, in alcuni casi ci si trova di fronte a vere e proprie rarità. 
   Nel progetto le fotocamere verranno presentate in ordine cronologico, anno per anno, e per inquadrare la produzione italiana all'interno della produzione europea ed extra-europea verranno utilizzati i resoconti degli inviati alle varie edizioni della Fiera di Milano pubblicati sulle riviste di quel periodo. 
 Come sempre cercherò di completare le informazioni sui singoli apparecchi allegando alla scheda altro materiale in mio possesso come pubblicità, istruzioni, pieghevoli ed altro.

Buona navigazione!


HOME
INDIETRO
INDICE
AVANTI
INTRODUZIONE