FOTOCAMERE  BENCINI

KOROLL II e 2  


tipo 1 scheda

All'incirca nel 1962 iniziò la produzione di un apparecchio denominato Koroll II; seguendo la tradi­zione legata al nome era un apparecchio per pellicola formato 120 su cui impressionava negativi di 3x4,5 cm; in pratica andava a sostituire nella famiglia delle fotocamere Bencini le Koroll 24 e 24 S, rispettando­ne l'impostazione generale ma presentando un aspet­to più moderno. Nei primi anni 70 il modello sopra descritto cam­biò nome e divenne Koroll 2 e dopo qualche anno venne presentata una variante di quest'ultimo model­lo con la parte metallica di colore nero. Infine ho avuto modo di osservare le immagini di una variante denominata Koroll III; questo modello sembrerebbe uguale alla Koroll II modello 3 e le im­magini, purtroppo scarse e di qualità scadente, non permettono di osservare altre particolarità.

La Koroll II ( poi denominata Koroll 2 ) venne prodotta per cica 13 anni , dal 1962 ca. al 1975 ca., e fu probabilmente uno degli apparecchi Bencini più venduti. Durante tale periodo subì varie modifiche, alcune delle quali di una certa importanza che, pur senza stravolgere il progetto iniziale, rinnovarono questo apparecchio adattandolo al periodo in cui veniva prodotto. In particolare fino ad oggi ho avuto modo di os­servare 8 varianti con grandi e piccole differenze. Sempre per quanto riguarda il capitolo delle va­rianti possiamo citare alcuni modelli particolari pro­babilmente preparati come campioni e mai messi in commercio: - Koroll II modello 3 in cui le parti in similpelle nera furono sostituite da finiture in plastica simille­gno - Koroll II modello 3 con parti metalliche di co­lore bianco - Koroll II modello 2 con parti metalliche di co­lore bianco L'esistenza dei primi due prototipi viene confer­mata anche da Mario Malavolti nel suo libro “ Le Bencini “.

La Bencini fin dal 1947 cominciò ad esportare parte della propria produzione, in particolare in Gran Bretagna dove aveva come agente la catena di far­macie Boots. Anche questo apparecchio venne certamente esportato e quindi è possibile trovare varianti con la scala per la messa a fuoco in piedi, in particolare nel modello 1A. Dal punto di vista collezionistico la Koroll II / Koroll 2 è , in generale, abbastanza comune e di scarso valore econo­mico; sono più rari i modelli co­lorati mentre si sa poco o nulla della variante deno­minata Koroll III.

     
Aggiornamento:
Una  nuova  variante  della  KOROLL II  (04/08/2015)

sopra retro
aperta

k2 nerapub
nera

bianca legno
k3

varianti
1962

copertina libro

SCHEDA  DAL  LIBRO
copertina

LIBRETTO
ISTRUZIONI

HOME
INDIETRO
INDICE
AVANTI
INTRODUZIONE


Privacy Policy - Personalizza tracciamento pubblicitario